cyber intelligence

Ingecom punta sulla cyber intelligence e sigla un accordo con KELA

Il VAD spagnolo distribuisce le soluzioni del vendor israeliano – leader globale nel settore dell’intelligence nel Darknet – rivolte agli MSSP, ai servizi pubblici e alle forze dell’ordine.

Ingecom, distributore a valore aggiunto spagnolo attivo nel campo della sicurezza informatica e della cyber intelligence, annuncia una nuova partnership con la società israeliana KELA, leader globale nel settore dell’intelligence nel Darknet. L’azienda, fondata nel 2009 a Tel Aviv e con uffici negli Stati Uniti, in Giappone e UK, è formata da più di cento professionisti in grado di identificare e analizzare modelli di dati complessi dal punto di vista della cyber intelligence.

L’accordo è stato chiuso simultaneamente anche con Multipoint Group e, grazie all’alleanza raggiunta tra entrambi i VAD ad inizio 2021, le soluzioni KELA saranno commercializzate in nove paesi: Portogallo, Spagna, Italia, Malta, Cipro, Grecia e Romania in Europa, così come in Israele e negli Emirati Arabi Uniti. Con questa nuova partnership, Ingecom amplia la sua offerta in questo campo, della quale già da un anno fa parte anche ZeroFOX, leader mondiale nelle soluzioni di protezione contro i rischi che provengono dal mondo digitale.

“Con KELA includiamo nel portafoglio di Ingecom il secondo vendor focalizzato sulle tecnologie di cyber intelligence, che permettono a tutti i tipi di aziende e organizzazioni di rilevare potenziali minacce in modo proattivo. Questa operazione rientra nella nostra strategia di garantire ai clienti un’ampia offerta di soluzioni che permettano di sfruttare i vantaggi della cybersecurity predittiva” afferma Javier Modúbar, CEO di Ingecom.

 L’offerta si rivolge in modo particolare agli MSSP (Managed Security Service Provider) e ad alcuni servizi pubblici, come la Protezione Civile o le forze dell’ordine.

Protezione dalle minacce provenienti da Darknet

Accedere al “web oscuro” non è facile, si tratta di un ambiente complesso e presenta sfide e difficoltà, come la navigazione stessa, l’ambiente complesso, la necessità di mantenere una reputazione, la volatilità delle informazioni a causa della cancellazione dei dati e le barriere linguistiche. L’ecosistema Darknet è costituito da un numero limitato e sconosciuto di forum, marketplace e gruppi di messaggistica istantanea, dove gli attori sono spinti da intenti criminali o malevoli nel 99% dei casi.

Il valore aggiunto di KELA è avere una profonda conoscenza di questo ambiente, così come la capacità di emulare il pensiero dei cyber criminali prima di effettuare un attacco informatico. In particolare, il team di ricerca è responsabile della raccolta, del rilevamento e dell’analisi dell’intelligence che proviene da una serie di fonti Darknet su base giornaliera, permettendo di monitorare tutte le potenziali minacce dirette ai propri clienti. Una volta che viene identificato un segnale relativo ad un probabile attacco, viene valutato, qualificato e inviate notifiche in tempo reale. L’obiettivo è quello di prevenire qualsiasi minaccia generica, ridondante o a basso impatto tra i clienti.

“Questo accordo rappresenta un grande passo avanti nell’espansione internazionale della nostra azienda, soprattutto nel Sud d’Europa. La conoscenza del mercato di Ingecom ci permetterà di raggiungere partner e fornitori di servizi a valore aggiunto che possono davvero beneficiare della nostra tecnologia di cyber intelligence per migliorare la sicurezza e il rilevamento delle minacce per i loro clienti” commenta Borja Rosales, VP EMEA di KELA.

POTREBBERO INTERESSARTI

Ingecom rafforza la propria offerta di cybersecurity con ReSec

Ingecom ha stretto una nuova partnership con l’azienda israeliana ReSec

Ingecom distribuisce le soluzioni di ReSec in Italia, Spagna e Portogallo

Ingecom

Ingecom firma un nuovo accordo di distribuzione con ReSec per l’Italia, Spagna e Portogallo