4 regole di iotty

Da iotty le 4 regole per stare a casa senza aumentare i consumi

In questo periodo durante il quale si trascorre tutta la giornata in casa, si noterà un rincaro delle bollette. Per evitarlo l’azienda di Porcia ha stilato un breve ma utile vademecum.

Prima cosa: dobbiamo stare a casa. Seconda: bisogna mettere in conto un inevitabile aumento dei consumi energetici.

Infatti, si può fare attenzione il più possibile, ma vivere in casa per 24 ore non è di certo come viverne la metà. Purtroppo, non sappiamo ancora per quanto tempo ci troveremo in questa situazione, per questo conviene mettere in campo sin da subito una serie di comportamenti virtuosi che ci consentano di tenere sotto controllo i consumi e, per quanto possibile, li ottimizzino. Il riscaldamento non è un gran problema, visto che ormai è arrivata la primavera, per quanto riguarda i consumi elettrici, invece, si può partire da qualche evergreen, come usare razionalmente lavastoviglie e lavatrice, usare il meno possibile gli elettrodomestici datati e, ovviamente, non lasciare le luci accese.

Per quanto riguarda proprio le luci, una cosa molto intelligente è passare a lampadine con tecnologia LED, vero e proprio punto di partenza per chi vuole tenere sotto controllo i consumi. Ma c’è anche bisogno, per perfezionare il tutto, di un sistema che gestisca l’illuminazione in modo intelligente, al fine di evitare sorprese alla prossima bolletta.

iotty è un esponente di spicco nel mondo della smart home, l’interruttore Wi-Fi dal design di classe, finiture di pregio e tante funzionalità intelligenti che, se usate nel modo corretto, possono aiutare a evitare gli sprechi e a verificare l’andamento dei consumi. Ecco quattro consigli su come usare l’Interruttore Intelligente per non avere sorprese in bolletta:

Bambini distratti per casa? Le luci le spegne iotty

I bambini sono a casa da scuola e chi ha figli sa bene quanto siano distratti e si dimentichino sempre di spegnere le luci. Quando insistere non basta, ci pensa iotty: è sufficiente impostare l’automazione ‘Risposta a evento’ e aggiungere un ritardo, per spegnere automaticamente le luci della stanza dopo un determinato lasso di tempo. In questo modo non si rischierà di avere le luci accese durante la giornata senza accorgersene.

iotty si accende (e spegne) in base al meteo

Statisticamente, la percentuale di belle giornate è destinata ad aumentare. Non ci sarà quasi bisogno di accendere le luci in casa per buona parte della giornata, quantomeno nelle stanze che godono di più luce naturale: anche in questo caso iotty può ottimizzare la gestione dell’illuminazione della casa, accendendo e spegnendo le luci in base alle condizioni meteo. Perché nelle belle giornate non c’è bisogno di tenere accese le luci del giardino, né quelle delle stanze più luminose.

iotty è già pronto per l’ora legale

Nella notte tra il 28 e 29 marzo torna l’ora legale: bisogna ricordarsi di spostare in avanti le lancette di un’ora. iotty risponde con un’automazione molto interessante: ‘Alba e Tramonto’, che spegne le luci quando sorge il sole e le accende al tramonto. Tutto in maniera automatica: non ci si può sbagliare, e il portafoglio ringrazia.

Retroilluminazione: bella e regolabile

Le placche iotty sono finemente retroilluminate, per un ulteriore tocco di classe e per permetterne la vista anche di notte. La retroilluminazione consuma pochissimo, ma nell’ottica dell’ottimizzazione dei consumi può essere configurata in modo da accendersi unicamente all’avvicinamento della mano.

POTREBBERO INTERESSARTI

iotty, l’interruttore smart dal design Made in Italy

Parti tranquillo, alla sicurezza di casa pensa iotty

iotty, il segreto smart per una casa sicura, anche in vacanza

iotty, l’interruttore smart tutto italiano