MioDottore rivela le tendenze della ricerca delle malattie nell'ultimo triennio

MioDottore rivela le tendenze della ricerca delle malattie nell’ultimo triennio

Panoramica sui trend 2021-2023 rilevati dalla piattaforma leader in Italia e nel mondo. Endometriosi la più ricercata. Forte ascesa dell’interesse per cervicalgia, disturbi del sonno, cataratta e linfedema.

 

MioDottore, la piattaforma di riferimento in Italia e a livello mondiale per la prenotazione online di visite mediche appartenente al gruppo DocPlanner, svela le trasformazioni emerse nella ricerca delle malattie nel triennio 2021-2023.

I dati raccolti offrono uno sguardo preciso sull’evoluzione delle patologie più ricercate dagli utenti e dagli oltre 8 milioni di pazienti registrati.

Endometriosi, la malattia più ricercata

L’endometriosi si conferma come la patologia più ricercata in modo costante nel periodo in esame.

Questo dato riflette l’attenzione crescente verso una condizione che colpisce un considerevole numero di donne.

A seguire, la fibromialgia, l’ernia inguinale e la menopausa emergono come ulteriori tematiche di rilevanza nel contesto della ricerca medica.

Patologie cutanee: acne e alopecia perdono terreno

Interessanti variazioni emergono con l’acne e l’alopecia che perdono d’interesse passando rispettivamente dalla 3^ posizione nel 2021 alla 6^ nel 2023 e dalla 7^ alla 12^ nello stesso periodo di riferimento.

Alluce valgo, acufene ed emorroidi sempre tra le prime 10

Con scarsi cambiamenti nel triennio le patologie come alluce valgo, acufene ed emorroidi mantengono una posizione tra le prime 10 malattie più cercate dagli utenti.

Escalation nei disturbi muscoloscheletrici

Un notevole balzo in avanti caratterizza la ricerca sulla cervicalgia, passata dalla 54^ posizione nel 2021 alla 10^ nel 2023.

Allo stesso tempo, l’osteoporosi mantiene saldamente la 5^ posizione nell’intero periodo, mentre le altre malattie a carico della struttura scheletrica, come mal di schiena, ernia del disco, artrosi e sciatalgia, rimangono stabili tra le prime 30 malattie più cercate.

Variazioni nei disturbi del sonno e dell’ansia

Particolarmente rilevante è il dato che riguarda la ricerca sui disturbi del sonno.

Con una forte ascesa conquista la 20^ posizione nel 2023 (in 40^ nell’anno precedente), in contrasto con l’interesse per l’ansia che diminuisce in modo significativo, scendendo in 44^ posizione dalla 27^ che occupava solo nel 2022.

Forti oscillazioni nei dati: cataratta e linfedema

Un’oscillazione notevole si osserva nei dati relativi alla cataratta che entra nella lista passando dalla 55^ posizione del 2021 alla 23^ nel 2023. Un andamento analogo si registra per il linfedema, che scala di 46 posizioni raggiungendo il 26^ posto nell’ultimo anno.

Disturbi alimentari e metabolici: c’è chi scende e c’è chi sale

Anche i disturbi alimentari perdono d’interesse, scivolando progressivamente dall’11^ posizione del 2021 alla 17^ nel 2023, mentre si nota una tendenza opposta per il diabete mellito che cresce nei tre anni dalla 24^ alla 11^ posto.

Ricerche sulle malattie neurodegenerative, una costante

Su MioDottore si conferma l’attenzione da parte degli utenti nella ricerca sulle malattie croniche degenerative.

La malattia di Parkinson e di Alzheimer sono sempre tra le 30 patologie più esplorate.

Se un utente avesse necessità di chiedere maggiori informazioni o chiarirsi alcuni dubbi sulle malattie ricercate può accedere alla sezione “Chiedi al Dottore” di MioDottore per avere una risposta. Il servizio è gratuito.

POTREBBERO INTERESSARTI

Proiettori XGIMI, i compagni ideali del grande sport estivo

Proiettori XGIMI, i compagni ideali del grande sport estivo

Nuova apertura in Lombardia per Action a Settimo Milanese, in provincia di Milano.

Nuova apertura in Lombardia per Action a Settimo Milanese, in provincia di Milano.

MioDottore, con Google la più grande integrazione nel settore sanitario

SecureGate, rilasciata la nuova piattaforma SGBox con nuove funzionalità

SecureGate, rilasciata la nuova piattaforma SGBox con nuove funzionalità