Darsena di Cesenatico

Con TP-Link nella Darsena di Cesenatico si naviga…anche sul web

Il Porto turistico ha affidato all’azienda il compito di realizzare la copertura wireless in tutte le aree di ormeggio della struttura. Per il progetto è stata usata la soluzione TP-Link Cloud Managed Omada SDN.

Il Porto Turistico di Cesenatico ha scelto TP-Link per realizzare una copertura wireless distribuita in tutti i moli di ormeggio delle barche presenti in Darsena.

La struttura è situata a pochi passi dal centro storico della città ed è una base nautica considerata come uno tra le più belle, caratteristiche e sicure del mediterraneo, grazie alla sua posizione riparata. Per accedervi è necessario risalire il porto canale Leonardesco per circa 500 mt. dall’imboccatura e poi si vira a destra.

Il Porto rappresenta anche un ottimo compresso tra tradizione e innovazione, grazie ad una già ricca offerta di servizi e comfort per il cliente, oltre a una costante assistenza da parte del personale specializzato sia di giorno che di notte. Inoltre, l’area ospita anche la sede universitaria per il corso di laurea in acquacoltura dell’Università di Bologna (Polo Universitario di Cesena).

Tuttavia, in un momento storico nel quale la digitalizzazione è uno strumento abilitante per la crescita del business, la struttura ha messo in campo un’importante progetto di costruzione di un’infrastruttura di rete per assicurare agli utenti una connessione Wi Fi stabile, sicura e omogenea.

L’ampia metratura del Porto ha reso necessaria l’esecuzione di un’accurata valutazione progettuale preliminare da parte della società Lantennista Snc – Gold Partner di TP-Link – per definire la collocazione dei punti di accesso per la completa copertura del segnale Wi-Fi. L’analisi ha portato alla scelta di utilizzare la soluzione Cloud Managed Omada SDN. Nel dettaglio, gli Access Point TP-Link EAP225-Outdoor sono risultati la soluzione ideale per l’installazione outdoor della Darsena, grazie alla certificazione IP65 che li rende resistenti agli agenti atmosferici e alla flessibilità di posizionamento garantita dalla tecnologia Omada Mesh.

Per la gestione centralizzata della rete è stato utilizzato il Controller Hardware Hybrid Cloud Omada OC200, che permette la configurazione dell’intero network wireless in modo facile e scalabile, nonché il controllo e l’autenticazione sicura degli utenti ospiti attraverso il servizio Captive Portal integrato.

Vista l’impossibilità di stendere cavi di rete, 3 degli Access Point TP-Link EAP225Outdoor sono stati collegati tramite la tecnologia integrata Omada Mesh, che permette di realizzare una rete wireless unificata in cui gli Access Point comunicano senza la necessità di un collegamento cablato.

Inoltre, Omada Mesh ottimizza automaticamente i percorsi di connessione scegliendo il collegamento migliore tra i diversi access point e ricalcola in automatico il percorso migliore di connessione in caso di caduta di un link.

Il progetto si inserisce in una visione più ampia di valorizzazione di una realtà turistica, riconosciuta non solo a livello locale ma anche internazionale.

 

 

POTREBBERO INTERESSARTI

La videocamera di TP-Link è un aiuto per la sicurezza domestica ma anche per lo smartworking

TP-Link annuncia la nomina del nuovo Sales Director SMB & Enterprise per l’Italia

Angelo D’Alessandro

Angelo D’Alessandro è il nuovo Sales Director SMB & Enterprise di TP-Link Italia

TP-Link assicura una connettività domestica stabile a prova di smart working