Attiva: consegnato in Italia il primo drone Matrice 210 di DJI Enterprise

Il distributore di prodotti informatici hardware e software di Vicenza ha consegnato a RINA il primo drone Matrice 210 di DJI Enterprise presentato qualche giorno fa.

L’utilizzo dei droni per svolgere compiti e attività in ambiti professionali sta diventando sempre più diffuso anche in Italia. L’impiego di questi dispositivi rappresenta infatti un asset fondamentale in grado di raccogliere dati preziosi, di accelerare analisi e processi, di sviluppare servizi e nuove opportunità di business. A credere nelle potenzialità offerte dai droni è stata tra le prime RINA, la multinazionale di certificazione, ispezione, testing, classificazione e consulenza, a cui è stato consegnato il nuovissimo drone DJI MATRICE 210 RTK V2.

Presentato da pochi giorni dall’azienda di Shenzhen e progettato per le applicazioni industriali, il nuovo quadricottero della serie Matrice 200, giunta alla seconda generazione, si caratterizza per essere equipaggiato con un sofisticato sistema di posizionamento e navigazione a elevata precisione RTK (precisione centimetrica), in grado di utilizzare diversi payload e tecnologie e adatto alla operatività in tutte le condizioni atmosferiche.

Grazie alle competenze di Attiva Evolution, business unit B2B di Attiva, nel campo delle innovazioni a valore aggiunto “lo staff di RINA, guidato dall’Ing. Antonio De Lorenzo, UAV/RPAS Project manager, impiegherà il nuovo drone per sfruttare al meglio le potenzialità tecnologiche di questo dispositivo facendo affidamento sull’estrema accuratezza del mezzo, sviluppando processi e protocolli adeguati per i diversi campi applicativi” commenta Paolo Martelli, brand manager DJI Enterprise in ATTIVA.

Presso la sede di RINA a Genova, in presenza di Giulio Boraso, fondatore di Attiva S.p.A, e Emanuele Castagno, Executive Vice President Certificazione di RINA è avvenuta la consegna ufficiale del drone.