Hisense Retrò Edition, bolletta leggera anche durante le vacanze

La linea dei frigoriferi dell’azienda cinese si distingue non solo per look vintage, ma anche per le tecnologie che garantiscono ottima conservazione dei cibi e bollette soft.

Prima di partire, siamo soliti svuotare, pulire e spegnere il frigo. Non c’è nulla di male in questa abitudine, tanto più che una volta era assolutamente la norma; però i tempi sono cambiati e, soprattutto, è cambiata la tecnologia: i prodotti della linea Retrò Edition di Hisense sono certamente belli, affascinanti e di tendenza, ma sono anche grandi risparmiatori. Il punto è proprio questo: il risparmio. L’idea è che il frigorifero, unico elettrodomestico in funzione 24 ore al giorno per tutto l’anno, possa farci qualche brutta sorpresa al rientro, quando inevitabilmente ci sarà una bolletta della luce ad attenderci. E così si spegne tutto e non se ne parla più.

In realtà, non c’è da preoccuparsi: se si ha il modello giusto, il consumo elettrico di quelle 2, 3 settimane trascorse altrove può essere così soft da farci desistere dal proposito di staccare la spina. Anche perché, oltretutto, in questo caso bisogna consumare tutti gli alimenti prima di partire e al rientro si troverà inevitabilmente il deserto. Un prodotto come gli Hisense della linea Retrò ha tutte le carte in regola per rimanere sempre acceso e non creare disagi da bolletta: tutta la linea è infatti dotata di classe energetica A++, che si traduce in un risparmio tangibile non solo nei confronti dei modelli più datati, ma consuma il 20% in meno anche di un recente A+.

Ovviamente bisogna scegliere con cura cosa lasciare nel frigo, perché un weekend fuori porta non è come un mese dall’altra parte del mondo. Alimenti a lunga conservazione, innanzitutto, che saranno fondamentali appena rientreremo a casa carichi dei benefici della vacanza e non avremo nessuna voglia di ripartire con una bella coda al supermercato.

La linea Retrò Edition di Hisense stupisce per l’estetica curata, le linee morbide e i colori brillanti, ma può anche vantare un corredo tecnologico di primissimo piano dedicato alla conservazione dei cibi, oltre che a mantenere bassi i costi. La tecnologia Frostless, per esempio, è disponibile sui modelli combinati ed è in grado di ridurre la formazione di ghiaccio fino al 50% rispetto a uno tradizionale: ai nostri fini, questo lo rende molto più facile da pulire, cosa che sicuramente va fatta prima di lasciarlo da solo per qualche settimana. Parlando di tecnologia, non si può non citare il sistema di ventilazione IonAir con DynamiCooling, anch’esso presente nei modelli combinati e nei monoporta della linea: questa tecnologia distribuisce aria ionizzata in modo uniforme, così da evitare disomogeneità nella temperatura interna. In più, l’aria ionizzata prolunga la durata e la conservazione dei cibi, cosa tutt’altro che trascurabile. La linea Retrò Edition si compone di cinque modelli: due combinati, proposti nelle colorazioni crema e rossa (il prezzo al pubblico è 999 euro), due monoporta, di colore crema e con una bellissima variante azzurra (799 euro), e un modello doppia porta con 294 litri di capacità netta (899 euro).